Il Gatto British Shorthair, a pelo corto come suggerisce il nome ,e' il più diffuso in Europa. Viene dalla Gran Bretagna , è un animale di media taglia con varie colorazioni ed è mansueto, adatto ad appartamenti come a giardini. Un carattere quasi non felino a tratti, ma un vero gatto, e anche molto bello.

Aspetto:
Figura come massiccio perche' ha un foltissimo pelo che gli inglesi definiscono “crisp” ma è sofficissimo. Fascinosi sono anche i suoi occhioni, rotondi e molto espressivi. Sono solitamente colore rame e giallo oro ma possono essere anche verde e blu.Tondi gli occhi ma anche la testa del gatto British Shothair che in generale è un animale dalle linee morbide, mostra infatti anche guance paffute, soprattutto se maschio. Il collo è corto e massiccio, le orecchie sono piccole e il naso corto, il corpo robusto e muscoloso.

Mantello:
Il mantello sembra quasi magico per quanto è soffice e variopinto, elegante e da accarezzare a tutti i costi. Ci sono le tinte più varie, può essere unifrome, o bicolore o multicolore, tigrato, sfumato e i colori accettati o ufficiali sono il blu, il più frequente, soprattutto all’inizio, e poi nero, bianco, rosso, crema, cioccolato, lilla, cinamon (cannella) e fawn (daino). Quando è monocolore il gatto British Shorthair ha occhi che vanno dal bronzo all’arancione dorato, a parte nel caso del bianco che li può avere anche azzurri. Bianco a parte, eccezione rara, tutti i monocolore devono mostrare omogeneità di mantello: ogni pelo deve essere dello stesso colore dalla radice alla punta.Nel caso del gatto British Shorthair multicolore sul mantello ci sono varie tinte bianco compreso, i casi più conosciuti sono il bicolore e il tricolore, quando il bianco prevale, spunta l’appellativo di “Arlecchino”. Quando i colori sono tanti ma il bianco non si vede, il gatto British Shorthair diventa tortoiseshell o tortie e si tratta quasi sempre di femmine.Sia maschi che femmine possono essere tigrati o tabby e in 4 diverse versioni: con mantello tigrato - maculato, striato, picchiettato e classico. I colori in gioco in questo “modello” di gatto British Shorthair sono nero, rosso o blu. La novità di questa razza è la versione silver o argentata, con un fantastico sottopelo argentato.

Carattere:
E’ perfetto per la vita d’appartamento  perché ha di certo un carattere molto particolare, con un umore stabile e un’indole accomodante rare per un felino. Non pretende molte attenzioni, sa stare a casa da solo senza fare pasticci o dispetti, magari a poltrire. Di certo non è un gatto tra i più iperattivi ma quando c’è il padrone in casa segue le persone a cui è affezionato ovunque, vuole coccole e compagnia, con rispetto, senza mai essere invadente. Certo, miagola e si fa sentire, il gatto British Shorthair, ma quando ha fame o gioca, per il resto non da fastidio e convive anche con altri esseri umani, felini e con i bambini è molto tenero. Questo anche perché non graffia e non morde, anzi ha il senso della famiglia e si mostra affettuoso e dolce